Trousseau de Messadelin 2012 Domaine des Cavarodes Jura

Data degustazione 25/11/2013

Trousseau Domain des Cavarodes lable

Tappo: balsamico di propoli un po’ di china e un po’ di liquerizia

 

 

 

 

Esame visivo: rosso rubino con riflessi porpora limpido e consistente

 

 

Naso: fruttato di ribes, cigliege e sambuco, fragrante per i lieviti ancora intensi.

Esame gustativo: è un vino di corpo, abbastanza morbido, caldo, secco, tannico, fresco e sapido quindi tendente alle durezze. I tannini sono le sensazioni tattili più percepibili con una piacevole PAI di frutta rossa e tabacco.

Vino che per le sue durezze non e’ facile ma molto caratteristico.

La lavorazione, in particolare la fermentazione lasciano intense note di lievito e frutta rossa appena spremuta ricordano proprio gli odori vinosi del mosto in fermentazione. Con l’apertura questo vino inizia ad evolvere. Le note floreali sono prevaricate dal frutto e dalla fragranza mentre una punta di appassimento legato anche all’ ossidazione dall’ apertura completa il buquet di questo prodotto. Da tenere in considerazione come la naturalita’ di questo vino per poterlo comprendere meglio. Non mi stupirei se qualcuno volesse aprirlo un paio di ore prima di degustarlo.

Abbinamento: Vino che non mi suggerisce grandi abbinamenti se non con carne di selvaggina, magari arrostita alla brace allora maiale, prediligendo comunque sempre per le parti grasse che aiutano ad attenuare le durezze. 

Questo e’ un vino per intenditori e per gente che ama i gusti naturali delle lavorazioni biodinamiche, da evitare per chi e’ abbituato alla pulizia e alla perfezione dei vini commerciali.

English version Next page

 Tasting Date 25/11/2013

Cork: balsamic, propolis, china and a bit ‘ of liquorice

Visual exam: ruby red with purple shades, clear and consistent

Nose : fruity: blackcurrant , cherries and elderberry, fragrant of yeasts.

Palate : this wine is full-bodied, quite soft , warm, dry , tannic , fresh and tangy. The tannins are more noticeable thong sensations while after test as a nice red fruit and tobacco sents.

Wine that for its hardness is not ‘easy but very caratteristic .

Note: The fermentation leave intense notes of yeast and red fruit juice wile its vinous odors are pleasant if you are used of it. With the opening this wine begins to evolve, floral notes, fruit and fragrant plus a natural fruits withering that linkes to oxidation. I would not be surprised if someone wanted to open it a couple of hours before tasting .

Pairing : A wine that I do not suggest great pairings if not with game meat , maybe then roasted grilled pork , preferring always to the fat cuts that helps to mitigate the hardships .

That ‘ a wine for connoisseurs and for people who love the natural taste of biodynamic , to avoid for those who are’ wont to cleanliness and perfection of commercial wines .

Leave a Reply

Your email address will not be published.