12 December 2014 _ Eulogy to the Travel – Five years of my life Traveling

12 dicembre 2014

Cari amici, cinque anni sono passati. Cinque anni fa stavo festeggiando sul balcone di un ostello in Australia, era strano ed ero spaventato dalle differenze, ma ero forte e pieno di gioia davanti alla libertà del futuro. Avevo trentuno anni.

English tempted traslation second page—–>

Oggi ne compio trentasei e sono stanco… stanco per la strada che ho percorso… però, mi basta ripensare ai momenti che ho passato che i miei occhi si illuminano di stelle. Voi non immaginate nemmeno cosa ho visto, che cosa ho vissuto nell’arco di questi cinque incredibili anni. Se penso alla mia vita precedente a parte la scuola che ha fatto cagare, ringraziando menti handicappate di bambini ottusi, e ai restanti vent’anni che ho speso lavorando nel raggio di una trentina di chilometri. Mi sento stupido di aver buttato via vent’anni della mia vita aspettando.

 

Amici miei è bello viaggiare, non soltanto per guardare monumenti e prendere fotografie ma per assaporare la gente, i posti, le abitudini degli altri che a volte risultano tanto strane… In questi cinque anni ho fatto tanto di più, visto, vissuto, pensato, gioito, pianto, tanto di più che nei restanti anni della mia vita e con un’intensità che adesso il mio cuore a volte trema al solo pensiero.

Amici, In questi anni ho avuto la fortuna di vedere l’alba nel deserto australiano, i ghiacciai e il mare neozelandese, il capodanno cinese in Shanghai e quello normale in un’Australia d’estate, la Scozia d’autunno, l’Inghilterra in primavera, i parchi di Londra, la repubblica di Irlanda come una veloce boccata d’aria, la Bulgaria nella sua selvaggia e dura realtà e mio figlio nascere.

Sono stato così ricco da non dover lavorare per un anno, così povero da non poter pagare l’affitto di una stanza, così felice da poter sentire la mia pelle sfiorare ogni cosa attorno a me e cosi triste da sentire il mio cuore invecchiare alla velocita’ di una goccia che cade.

Sono partito come un cameriere, sono diventato sommelier, poi un manager, ho fatto il mio lavoro e ho aiutato altri a fare il loro e poi, poi sono arrivato al punto di poter aiutare a creare i sogni degli altri come consulente.

Sono stato anche padre per un pochino… e poi non lo sono stato più, sono stato marito per un pochino e poi… poi non lo sono stato più.

Adesso che ci penso questi cinque anni sono stati come una corsa sulle montagne russe, ma di quelle che bisogna avere tanto coraggio per prenderle.

Ne vale la pena cari amici!

Ne è valsa la pena per le persone che ho incontrato sulla mia strada e ne vale la pena per quelle che incontrerò viaggiando ancora.

E per chi ancora non l’ha fatto. Smettetela di proteggervi all’interno delle vostre abitudini e nelle vostre sicurezze, la vita non è sicura per nessuno, le uniche sicurezze vengono dalle vostre mani, dal vostro cuore e dai sorrisi e i ricordi delle persone che vi portate con voi. Vedrete che quando il tempo sarà passato, quelli più giovani di voi lo vedranno nei vostri occhi e voi sarete fieri e orgogliosi di quello che avete fatto.

Con affetto! Simone

English traslation (maybe) —>

12 December 2014

Dear friends, five years are gone.

Five years ago I was celebrating on a hostel’s balcony in Australia, feeling confused and scared from the unknow, but strong and full of joy about my freedom. I was thirty-one.

Now I am thirty-six and I am tired, tired becouse my journey was long but you can see joy on my eyes for my memories.

You can’t image what I have seen and what I have done during this incredible five years. If I have to think at my previous life, a childhood ruined from obtuse classmates, my following twenty working years spent in a range of thirty kilometres, in my home town.

Now I feel so stupid about that, stupid to have wasted 20 years of my life waiting.

Dear friends, travel is beautiful, not just for watch monuments or get pictures, but also for feel people, feel places and cultural habits. Sometimes differencies are difficult to understand but are precious for the future.

In these five years I did much more I could do in one life, watched, lived, thought, rejoiced, cried, much more that all my previous life, with heart’s shaking intensity. In these years I had luckiness to see Australian’s desert at the sunset, New Zealand’s Ocean and Glaciers, Chinese New Year in Shanghai and the normal new year but in a sunny Australia (so unusual for an European). Scotland Autumn, England Spring, the London parks, the beauties behind to a breath of Irish republic’s air, the wild and difficult Bulgaria and my son’s birth.

I have been enough rich to live without work for a consecutive 12 months and I was so poor to not be able to pay my room’s rent. I was so full of joy to feel all world around me and so sad to feel my heart get old quickly enough a drop of water touch the sink from the tap.

I left Italy as waiter, I became sommelier and then manager, I did my job and I helped others to complete their tasks and I got the point to be able to help create dreams as consultant.

I have been father for a bit… and then not anymore. I have been husband for a bit and… and then not anymore.

Now I can see clearly these five years, they wer like a roller coaster, the kind of roller coaster you have to be really really brave to catch… but it worth it my friends! It worth for the people I have met on my way, worth it for people I will meet on rest of my journey.

And you that you never travelled please stop to protect yourself with your habits and your securities, life is sure for no ones, security comes only from your hands, from your heart memories and closer friends.

Start traveling my friends, travel and you will feel proud and happy about what you have done.

Love! Simone

Leave a Reply

Your email address will not be published.