Linfociti T, Tumori e stile di vita. Riflessioni

Dalle staminali le cellule killer contro i tumori

Equipe giapponese riprogramma i linfociti T “killer” in cellule staminali pluripotenti in grado di attaccare e distruggere le cellule tumorali.

Prosegui la lettura qui…

I miei pensieri:

Questo interessante articolo mi ha fatto incuriosire ancora di più riguardo alla tendenza dei medici e degli scienziati di spingersi notevolmente avanti nella ricerca della soluzione ma di essere sempre un poco indietro nello spiegare perché.

Quello che mi piacerebbe sapere è perché ci vengono i tumori e da cosa questi sono alimentati. Mi piacerebbe sapere se l’incidenza di tumori nell’uomo sia aumentata nell’arco di quest’ultimo secolo. Se l’inquinamento di ogni genere ne sia un fattore scatenante. Se il mercato alimentare in questa era di globalizzazione possa essere altrettanto un fattore scatenante.

Alla fine quello che si capisce sempre è che “c’è questo grande nemico che ci uccide” e che i nostri scienziati lo stanno combattendo creando quello che prima non è mai stato crato per raggiungere la cura. Quello che però nessuno mai dice è quale ne sia l’origine. Forse dicendoci quale è l’origine del male si potrebbe iniziare a prevenire invece di lasciarci ignoranti sulle cause e poi presentarsi con la valigetta delle medicine solo quando il problema c’è. L’unico motivo per non dire a nessuno quali sono le cause è solo se questo motivo non è possibile da evitare o se lo stesso è alla base del nostro stile di vita e per poterlo cancellare dovremmo cancellare anche parte della nostra maniera di vivere.

Il tumore se non mi ricordo male, non è altro che una delle nostre cellule che “impazzisce” e inizia ad auto replicarsi all’infinito arrivando nel tempo a danneggiare lo stesso organismo in cui è contenuta. E per alcuni versi sembrerebbe anche un processo normale. Ogni tanto qualcuno nella vita di tutti i giorni impazzisce, ma se c’è un pazzo si pensa che è la società che l’ha creato che è malata non si da una pastiglia a tutti quanti per dimenticare. Se ne cercano i motivi e li si cerca di risolvere o arginare. Quando c’è un tumore dovremmo capire cosa c’è di sbagliato nell’organismo che l’ha creato e perché!?

Questo interessante articolo che ho trovato semplicemente googleando ci aiuta a capire molto. Non è soltanto questo cattivo “tumore” che è causa di se stesso ma un insieme di fattori trà cui lo stile di vita.

Ma allora perché non ci dicono “guarda che magari è perché corri troppo e sei stressato, che mangi cibo che non contiene più nutrimenti, che non parli più con i tuoi parenti, che gli scopi della tua vita sono così lontani dalla tua coscienza che ti rendono triste e senza soddisfazione. Che due risate e un sorriso curano di più di una medicina e anche la solitudine può darti il cancro.”

Quello che dovrebbero fare i medici è ricordarci che siamo esseri umani e che dobbiamo smettere di cercare la soluzione dei nostri problemi nella medicina. Che la maggior parte dei problemi del nostro corpo si devono prevenire.

Curare è l’ultima delle soluzioni.

Se ti dicessero che è la vita che fai che ti fà venire il cancro non pensi che un pensierino sul cambiarla lo faresti?

Simone

Leave a Reply

Your email address will not be published.